Se stai cercando informazioni su come diventare Guida Escursionistica Ambientale, è perché probabilmente sei un grande appassionato di trekking ed escursionismo (come me 🙂 ) e desideri fare della tua passione un vero lavoro.

In questo articolo ho intenzione di spiegarti tutto il procedimento per diventare Guida Escursionistica, ma voglio anche parlarti dei pro e dei contro che riguardano questa professione.

Iniziamo!

DI COSA SI OCCUPA UNA GUIDA ESCURSIONISTICA

Partiamo dal principio, chi è la Guida Escursionistica e di cosa si occupa?

La Guida Escursionistica Ambientale (GAE o GEA) è una figura professionale che si occupa di accompagnare turisti e amanti della camminata a esplorare la natura di un determinato territorio.

È a tutti gli effetti un libero professionista, che guadagna trasmettendo la propria passione per il luogo in cui vive agli altri escursionisti.

Tuttavia, non basta essere grandi appassionati di trekking per fare la guida, è necessario essere a conoscenza di nozioni di botanica, geologia, zoologia, e di conoscere anche bene il territorio che si andrà a trattare nelle proprie escursioni.

La Guida Escursionistica è considerabile un po’ come un maestro, che non solo ti spiega come praticare correttamente il trekking, come orientarti e come seguire i sentieri, ma durante le escursioni è in grado anche di spiegarti le caratteristiche del territorio e della fauna locale.

Capisci quindi che una Guida ben preparata è in grado di trasmettere un valore davvero immenso!

GUIDA ESCURSIONISTICA E GUIDA ALPINA: LE DIFFERENZE

Negli ultimi anni l’attività di Guida Escursionistica si è diffusa notevolmente in diverse zone d’Italia. Forse però non sai che, per quanto riguarda l’ambiente montano, fino a qualche anno fa erano principalmente le Guide Alpine che si occupavano dell’accompagnamento professionale.

Qual è la differenza?

Le Guide Alpine, appunto, si occupano solo del territorio montano e hanno una preparazione tecnica e un bagaglio esperienziale più ricchi, per questo motivo accompagnano solitamente le persone che hanno già una buona conoscenza di base della montagna e che vogliono intraprendere dei percorsi alpinistici, in totale sicurezza.

Le Guide Escursionistiche invece operano in territori naturali pianeggianti e bassa/media montagna, occupandosi principalmente di neofiti e persone poco pratiche, cercando di insegnare e trasmettere conoscenze di base non solo dell’attività ma anche del territorio.

COME DIVENTARE GUIDA ESCURSIONISTICA

Se sei ancora convinto di voler diventare una Guida Escursionistica, ecco spiegato per filo e per segno tutti i passaggi da seguire:

  1. Prima di tutto devi informarti sui corsi per l’abilitazione più vicini alla tua zona. Per ottenere l’abilitazione di Guida Escursionistica Ambientale infatti, hai bisogno di frequentare dei corsi riconosciuti dall’ AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche).

    Esistono diverse realtà territoriali che si occupano di realizzare dei corsi specifici, ti consiglio di provare a cercare su Google scrivendo “corsi guida escursionistica + il nome della tua regione”.
  2. Per partecipare a questi corsi, solitamente viene richiesta la maggiore età, il diploma, e il superamento di un questionario dove verranno poste domande di base riguardo botanica, zoologia e geologia. Per passare questo esame quindi, hai bisogno di prepararti un minimo.
  3. Quando avrai superato l’esame preliminare, potrai frequentare i corsi veri e propri. Le ore di corso sono variabili, solitamente si sviluppano nel weekend e durano qualche mese. In questo corso farai sia lezioni teoriche, sia lezioni sul campo.
  4. Alla fine dei corsi (c’è un minimo di ore di partecipazione richiesto) dovrai fare l’esame finale davanti ad un membro AIGAE. Al superamento di questo esame riceverai l’abilitazione per diventare Guida Escursionistica e verrai inserito nell’albo delle guide.

A questo punto potrai finalmente mettere la sigla GAE a fianco al tuo nickname di Instagram 😉

QUALI SONO I PRO E I CONTRO

Purtroppo, come per gli altri lavori non si tratta di un impiego privo di situazioni spiacevoli. Come ti accennavo, il lavoro di Guida Escursionistica è sempre più sviluppato, e inizia già a esserci eccessiva offerta, se consideriamo il livello di richiesta.

PRO

  1. Lavori a contatto con la natura.
  2. Stai spesso all’aria aperta.
  3. Fai molta attività fisica e ti mantieni in salute.
  4. Insegni ad altre persone, trasmettendo la tua passione e le tue conoscenze.

CONTRO

  1. C’è molta concorrenza, rispetto alla richiesta.
  2. Spesso le persone non percepiscono il valore che può dargli una guida, e quindi non la cercano.
  3. Spesso non può essere l’unico lavoro, ma solo un lavoro secondario.
  4. Diventa molto stressante competere con le altre guide della zona.

E se ti dicessi che esiste un modo per vivere di escursionismo e per fare della tua passione il tuo lavoro primario?

COME VIVERE DI ESCURSIONISMO

Gli strumenti migliori che hai per pubblicizzare la tua attività di Guida Escursionistica, sono i canali social. Purtroppo però non tutti sanno usarli come si deve, o meglio, non tutti sono in grado di sfruttarli per il proprio lavoro professionale.

Eppure secondo me sono uno strumento potentissimo (se usato bene) per il lavoro di Guida Escursionistica e per riuscire ad attirare nuovi clienti in maniera costante.

Aspetta però, lascia che mi presenti:

Mi chiamo Federica e sono un’appassionata di trekking ed escursionismo.

Sebbene io mi indentifichi principalmente in questa passione, la verità è che non sono solo questo.

Di professione, mi occupo di Social Media Marketing, di Copywriting e di Contenuti Digitali.

“Ok, ma cosa mi frega di sapere chi sei e cosa fai per vivere?”

Hai ragione, in effetti te l’ho detto per un motivo ben preciso.

Oggi, io conto più di 11.000 follower su Instagram (raccolti in 3 anni scarsi), quasi 2000 iscritti su Youtube (in poco più di 1 anno di canale), mi posiziono tra le prime posizioni su Google con molti degli articoli del mio blog, e ho appena avviato il progetto hikerspiemonte.it, che sta crescendo in maniera esponenziale.

Per una nicchia come quella del trekking in Italia, non sono valori così scarsi 😉

Non ti dico questo per vantarmi (anche perché ho ancora molto da lavorare), te lo dico perché da mesi ormai la gente mi contatta chiedendomi se organizzo trekking ed escursioni di gruppo.

Cosa significa questo? Che le persone si fidano di me, mi conoscono, si rispecchiano nella mia personalità e vogliono camminare con me.

Come ho fatto a raggiungere questo risultato?

Ho creato un mio personal brand, ho lavorato bene sui canali social, e ho comunicato le cose giuste nel modo giusto.

E ora, finalmente, passo al dunque:

Se hai davvero intenzione di fare della tua passione per la natura un lavoro vero, e di evitare di competere con le altre guide del tuo paese, hai bisogno di saper sfruttare un minimo i canali social.

Devi sapere che ho realizzato un breve Manuale Social per Guide Escursionistiche, dove all’interno ho inserito tutti i miei trucchetti e ho spiegato passo passo come poter sfruttare i social abilmente, e riuscire ad attirare più clienti per questa professione.

So cosa starai pensando adesso:

Si ma io non sono ancora una guida e non so se lo diventerò mai, cercavo solo informazioni su come diventarlo

Hai perfettamente ragione, ma ho preferito comunque darti questa informazione perché il manuale ha una tiratura limitata, non sarà disponibile a lungo.

Valuta cosa è meglio per te:

Spendere i soldi di un aperitivo per accaparrarti una delle poche copie disponibili (e averlo già con te quando intraprenderai il tuo percorso di guida), oppure perdere questa opportunità e trovarti poi con l’acqua alla gola, pentendoti di non averlo acquistato.

Questo manuale ha un incredibile valore, perché all’interno ti racconto di come ho fatto a raggiungere questi risultati in così poco tempo, degli errori da non commettere, di come creare un tuo personal brand e di come attirare nuovi clienti in maniera costante.

Cosa ne dici?

RICORDA: Essendo auto prodotto, le copie saranno limitate.

Se sei interessato, iscriviti alla lista d’attesa compilando il form qui sotto per essere avvisato quando sarà disponibile. Essere nella lista d’attesa non ti costringerà poi ad acquistarlo, tranquillo 🙂

Semplicemente sarai tra i primi a essere informati dell’uscita del manuale.

ISCRIVITI ALLA LISTA D’ATTESA

Ti Auguro buona fortuna 😉