Se ti sei da poco avvicinato al mondo del trekking e dell’escursionismo (o hai intenzione di farlo), sicuramente una delle prime domande che ti sei posto è cosa mettere nello zaino da trekking.

Con questo articolo voglio cercare di colmare ogni tuo dubbio, parlandoti di cosa metto nel mio zaino quando vado a camminare in montagna.

Sei pronto? Iniziamo!

Cosa mettere nello zaino da trekking: la guida per chi inizia

Prima di tutto mi sento di farti un piccolo appunto: il Trekking, per definizione, sarebbe una camminata che dura diversi giorni, mentre per le passeggiate che si concludono in giornata la definizione corretta è Escursionismo.

Oggi però, il termine Trekking viene utilizzato anche in maniera più generica, per indicare l’attività della camminata.

Qui puoi trovare qualche informazione utile per i principianti.

Prima di scegliere cosa mettere nello zaino da trekking, dovresti innanzitutto avere ben chiare le condizioni meteo, la stagione e la zona, perché da questo dipenderà anche tutto il tuo abbigliamento e tutto ciò che porterai con te.

Non mi dilungherò sull’abbigliamento da trekking, per questo scriverò un articolo a parte 🙂

Sicuramente per quanto riguarda l’attrezzatura da portare mi sento di chiederti: quale zaino porterai?

cosa mettere nello zaino da trekking

Dovrai sceglierlo in base alla durata della tua escursione e a quello che dovrai portare con te.

Io per esempio in estate/primavera utilizzo sempre uno zaino da 20 L, che è più che sufficiente per una sola giornata di trekking.

Ecco cosa mettere nello zaino da trekking

Se prendiamo sempre in esame il periodo primaverile/estivo per andare a camminare, all’interno del mio zaino da trekking io porto sempre con me questi oggetti:

1) TORCIA FRONTALE
Non si sa mai che per qualsiasi motivo ti ritrovi in piena natura dopo il tramonto, in questo modo hai la certezza di poter individuare il sentiero. Io ho questa.

2) SCALDACOLLO
Solitamente quello leggero in poliestere non manca mai nel mio zaino, se dovesse esserci vento ti proteggerà il collo.

3) IMPERMEABILE O PONCHO
Non sottovalutare la variabilità del meteo in montagna. Mi è già capitato più di una volta di partire per un’escursione con un bel sole, per poi arrivare in cima con pioggia e la grandine (si, anche grandine!).

Valuta l’acquisto di un poncho integrale, dovessi trovarti in situazioni di precipitazioni forti sarà più utile dell’impermeabile classico! Io utilizzo questo.

4) BURROCACAO
Un ottimo alleato per proteggere le labbra dal vento. Meglio se con protezione solare.

5) PROTEZIONE SOLARE
Il sole in alta quota scotta molto più del sole in spiaggia!

6) BORRACCE
Io ho l’abitudine di prenderne 2, una da 1 L e una da 500 ml. Soprattutto se sei in una stagione calda, idratarsi è importantissimo per non rischiare di avere mancamenti nei momenti meno opportuni!

7) BASTONCINI (O BACCHETTE)
Li trovo estremamente d’aiuto, soprattutto se stai per fare grandi pendenze. Li porto sempre con me, poi piuttosto se il sentiero è prevalentemente pianeggiante li lascio in macchina!

8) POWERBANK
Meglio non rimanere con il telefono scarico, dovessi avere bisogno di aiuto potrebbe diventare un grande problema! Io uso questo, con ricarica solare e led incorporato.

10) CAPPELLO
Molto importante per proteggersi dalle insolazioni e dal vento.

11) OCCHIALI DA SOLE
Gli occhi patiscono molto la luce del sole, soprattutto in montagna cerca di proteggerli con delle lenti polarizzate. Io uso questi.

12) COPRIZAINO IMPERMEABILE
Se acquisti il poncho non ne avrai bisogno, perché esistono quelli apposta che coprono anche lo zaino, ma non dovesse piacerti l’idea del poncho puoi acquistare il copri-zaino da accoppiare all’impermeabile! Lo trovi tranquillamente da Decathlon.

13) BARRETTE ENERGETICHE
A dire il vero io non le prendo, però ti assicuro che per chi è alle prime armi e non è tanto allenato, ingerire un po’ di zuccheri e vitamine durante lo sforzo non è una cattiva idea!

14) AMUCHINA/SALVIETTE
Per pulire le mani quando devi mangiare o semplicemente perché si sono sporcate.

15) KIT DI PRONTO SOCCORSO
Non deve mai mancare nello zaino, ne esistono di abbastanza compatti ma molto completi, in caso dovesse capitarti un infortunio. Io ho questo.

16) FAZZOLETTI
Be’, questi ci sono sempre anche nella mia borsa 🙂

Se sei particolarmente freddoloso, oppure ti avventuri in un sentiero nel periodo autunnale, ti consiglio di portare anche una felpa di riserva.

Per quanto riguarda il periodo invernale, bisogna aggiungere altri materiali come berretti, guanti, ciaspole o ramponcini, e kit di sicurezza in valanga.

CONCLUSIONI

Questi sono i materiali di base che metto nel mio zaino da trekking. Ovviamente dipende molto dalle necessità di ognuno che possono essere diverse. Spero intanto di averti dato qualche consiglio per riempire il tuo zaino, nel caso avessi qualsiasi dubbio scrivilo nei commenti!

Ti lascio il link al nostro Shop su Amazon, dove inseriamo tutto il materiale e l’abbigliamento per l’escursionismo che abbiamo acquistato o che acquisteremo in futuro. Clicca qui e vai allo shop!

Se sei curioso di scoprire alcuni sentieri in Piemonte da iniziare a esplorare, dai un’occhiata al sito dove pubblico le descrizioni dei sentieri in Piemonte cliccando qui.

Buona fortuna 😉