fbpx

ABBIAMO DESCRITTO IN MANIERA PIÙ CHIARA QUESTO ITINERARIO SU HIKERS PIEMONTE, IL NUOVO SITO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE ALLE DESCRIZIONI DEI SENTIERI IN PIEMONTECLICCA QUI E VAI ALLA DESCRIZIONE!

Avendo apprezzato enormemente la nostra prima ciaspolata a Cima Mares abbiamo deciso di replicare, buttandoci su un sentiero abbastanza conosciuto nelle Valli di Lanzo: il sentiero per Pian della Mussa.

Essendo una giornata particolarmente piacevole abbiamo anche pensato di non fermarci al Pian della Mussa, ma di proseguire verso il Rifugio Città di Ciriè, ispirati dal pensiero di gustare un ottimo piatto di polenta con carne!

DESCRIZIONE ITINERARIO

___________________________________
Partenza/quota:
Balme (1450 m)
Arrivo/quota: Rifugio Città di Ciriè (1800 m)
Tempo di salita: ore 1,30 circa
Tempo di discesa: ore 2,00 circa
Grado di difficoltà: T/E (escursionistico)
Dislivello: 350 m circa
___________________________________

Davvero una semplice ciaspolata quella del sentiero per Pian della Mussa, con partenza da Balme (Vicino Ala di Stura). È possibile scegliere 2 percorsi differenti, quello di destra è frequentato dagli sci di fondo ed è quindi meglio non percorrerlo per non rovinare la pista, mentre quello di sinistra (a parer mio anche più carino) si sviluppa tra i pini.

Entrambi i sentieri sono battuti dal gatto delle nevi quindi non c’è nessun pericolo, l’unica nota che mi sento di fare è quella di fare attenzione alle slavine sul sentiero per i fondisti, perché noi ne abbiamo incrociata una che ci ha fatto deviare in mezzo alle case e abbiamo allungato il nostro rientro.

Dal Pian della Mussa ( che si raggiunge in 45 minuti) si prosegue quasi completamente in piano per un’altra mezz’oretta fino al Rifugio, che si trova in una splendida posizione panoramica. L’ultimo spunto in salita è un po’ duro, ma breve 🙂

Abbiamo trovato il sentiero parecchio trafficato (è anche vero che è molto conosciuto, ed era il 26 dicembre!) quindi purtroppo una volta raggiunto il rifugio non abbiamo trovato posto per mangiare… peccato!

Hai qualche domanda in merito a questo sentiero? lascia un commento!

Vuoi conoscere altri itinerari nella zona? CLICCA QUI

Se vuoi avere un’idea più chiara del sentiero, guarda la nostra video-guida qui sotto 😉