La mia grande passione per il trekking mi ha portato a non rinunciare al piacere della montagna d’inverno, quando le temperature scendono sotto lo 0 e la neve ricopre i pascoli, ecco perché ho deciso di iniziare a cimentarmi nelle ciaspolate invernali. Essendo la mia zona d’origine quella del Piemonte, ho iniziato la mia nuova avventura in quei territori, ma il desiderio di conoscere più a fondo anche la bellissima Valle d’Aosta mi ha portato a scoprire il sentiero per Tsa de Fontaney a Saint Barthelemy.

In questo articolo voglio quindi parlarti delle meraviglie di Saint Barthelemy, nel comune di Nus, perché abbiamo trovato la zona veramente piacevole e ricca di sentieri da esplorare.

Sentieri a Saint Barthelemy – Comune di Nus

Raggiungere Nus è davvero semplice, in quanto esiste l’omonima uscita dell’autostrada. Da lì è possibile seguire le indicazioni per l’osservatorio astronomico, che si trova appunto a Saint Barthelemy (villaggio Lignan).

Prima di partire abbiamo deciso di curiosare sul sito del paese. Siamo rimasti davvero colpiti dalla cura con cui vengono spiegati gli itinerari e le diverse attività sportive disponibili nella zona. E’ infatti presente una pista da sci di fondo e uno snowpark, oltre che sentieri pensati appositamente per le ciaspole.

Il paesino è piccolo e in una posizione davvero panoramica, inoltre è situato in un versante illuminato costantemente dal sole. Partendo dal parcheggio della chiesa di Lignan è possibile scorgere le indicazioni per diversi sentieri, ben segnalati lungo tutto il percorso.

In pochissimi minuti a piedi si raggiunge l’osservatorio astronomico, una tappa che non mancheremo quest’estate quando le giornate saranno un po’ più lunghe e le temperature più amichevoli!

Descrizione sentiero per Tsa de Fontaney

Poco dopo l’osservatorio astronomico siamo partiti per il nostro sentiero con le ciaspole. Il percorso che abbiamo scelto è quello del sentiero espresso Tsa de Fontaney, il numero 5 descritto nel sito di Saint Barthelemy (ecco il link).

Abbiamo seguito inizialmente il sentiero numero 11, per l’oratorio di Cuney (o santuario). Il sentiero è breve ma molto pendente, quindi vi consiglio di procedere a passo lento e costante.

Dopo circa un’oretta (poco meno) si incontra la splendida balconata di Saint Barthelemy, da dove è possibile ammirare tutte le montagne circostanti. La vista è qualcosa di indescrivibile!

Poco più avanti ci si addentra nel bosco, da lì siamo più o meno a metà strada. Una volta superato il bosco c’è il tratto finale, in lontananza si scorge la croce e una delle stalle più capienti della Valle d’Aosta.

Siamo rimasti ad ammirare il panorama al sole mangiando la nostra pizza alle cipolle, prima di rientrare 🙂

Attenzione ai tantissimi sci alpinisti che si divertono a sfrecciare tra gli alpeggi della zona.

Mi raccomando se decidi di andare fammi sapere come ti sei trovato, scrivendolo nei commenti 😉

Intanto, puoi guardare la nostra video-guida del sentiero!