Lasciami indovinare, anche tu non vedevi l’ora di tornare ad esplorare la natura in lungo e in largo? Dopo 2 mesi di quarantena chiusi in casa è comprensibile. Partendo dal presupposto che camminare fa bene alla mente, allo spirito e al corpo, in questo momento bisogna fare particolarmente attenzione.

La foga di tornare a praticare l’escursionismo in montagna potrebbe causare non pochi problemi se in questi mesi non ti sei allenato…

Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio le camminate post-quarantena senza farsi male!

CAMMINATE POST-QUARANTENA: i consigli

Presta particolare attenzione alla meta che scegli e valuta attentamente le tue capacità fisiche. In linea di massima, puoi seguire questi accorgimenti:

SCEGLI UN LUOGO CONOSCIUTO

Scegli un sentiero che conosci bene e che non rischia di riservare qualche sorpresa. Non è il caso di perdersi o di rischiare la salute in questo periodo.

ATTENTO ALLA PENDENZA

Scegli una meta che non abbia una pendenza eccessiva (possibilmente sentieri con difficoltà T/E). Questo perché se non ti sei allenato a sufficienza durante la quarantena rischi di farti molto male ai muscoli delle gambe e alle ginocchia.

ATTENTO ALLA DURATA

Presta particolare attenzione anche alla durata del sentiero, fai in modo che non superi le 2 ore. Non cercare di strafare, non otterrai altro che dolore e intorpidimento per i giorni successivi!

NON ANDARE DA SOLO

Questo a dire il vero è un consiglio che do sempre e comunque. Esplorare la natura incontaminata è splendido, ma cerca di andare sempre accompagnato in modo tale che qualsiasi cosa succeda puoi essere aiutato.

OCCHIO ALL’ESPOSIZIONE SOLARE

Scegli un sentiero che non sia eccessivamente esposto o quanto meno non frequentarlo negli orari più caldi della giornata. Non sottovalutare il calore del sole, dopo 2 mesi chiuso in casa potresti ustionarti!

PREPARATI AL MALTEMPO

Anche se il meteo segnala sole, metti sempre nello zaino un impermeabile. Il tempo (soprattutto in montagna) è molto variabile e potrebbe sorprenderti con un bell’acquazzone!

ALTRI ACCORGIMENTI

Mi sembra doveroso anche segnalarti che per ora sei obbligato a portare con te una mascherina e che devi mantenere una distanza di almeno 1 metro dagli altri escursionisti. Sta a te essere responsabile.

Metti in pratica questi pochi consigli e man mano che riprendi con l’attività aumenta la pendenza, la durata e il dislivello per mantenerti allenato e in forma!

PS: Sai che puoi camminare anche mentre sei chiuso in casa? Mentalmente, intendo 🙂 Leggi questo articolo dove ti parlo di alcuni documentari interessantissimi sul trekking e l’arrampicata!